Blog

TIMELESS

La nuova campagna è un omaggio allo scorrere del tempo.

Abbiamo scelto come scenografia il paesaggio lucano dei Calanchi.  Immersi in uno scenario naturale unico, quasi onirico, creato dall’agire silenzioso e armonico della pioggia, del vento e delle stagioni, abbiamo ritrovato metaforicamente un riflesso del nostro stile di vita e di lavoro: qui dove le montagne evolvono, l’argilla si modella, i solchi delineano morbide salite, prendono forma nuove idee e visioni del futuro .

TIMELESS è il nome scelto per descrivere una campagna ispirata da questi valori: ricerca, creatività, gentilezza.

RICERCA.  Cerchiamo la qualità in ogni dettaglio e mettiamo grande cura nel pensare i nostri capi e accessori, nati per coniugare estetica e funzionalità. I materiali che selezioniamo sono progettati, composti e riutilizzati per proteggere dalla pioggia e dal vento, per avvolgere e scaldare anche nelle giornate più fredde, per resistere al fuoco e alla corrosione. Sono capi che fondono anime diverse in uno stile unico come quello di WOO: prodotti impermeabili che “parlano” un linguaggio al tempo stesso intimo e universale e puntano a raggiungere personalità esploratrici e coraggiose. I nuovi modelli di raincoats e di accessori firmati WOO, ti accompagnano stagione dopo stagione, come racconto di uno stile intramontabile, autentico, capace di tenere insieme generazioni e culture diverse.

CREATIVITA’.  Il tempo che manca, il tempo che invecchia, il tempo che vola. Per  WOO il tempo è un alleato che insegna, che lascia spazio alla creatività, che indica cosa è giusto salvare del presente, cosa è saggio portare nel futuro. Cosa resterà tra cent’anni di tutto ciò che ci circonda? Cosa è arrivato fino ad oggi dalle generazioni passate?  Come ci dice la storia di questi luoghi, crediamo che ciò che nasce dalle creatività sia destinato a superare ostacoli e difficoltà. Essere creativi vuol dire unire elementi che già ci sono per superare nuovi limiti, dar vita a nuove sfide e trovare soluzioni utili a migliorare il presente.

GENTILEZZA. Il Viaggio tra i Calanchi è stato anche occasione per conoscere l’accoglienza delle persone che vivono a poca distanza, in piccoli comuni limitrofi, come Aliano. Qui la poesia resiste negli sguardi e nelle braccia degli abitanti. Il mondo sembra lontano, ma arriva intangibile e quasi ovattato. Passa attraverso gli schermi illuminati degli smartphone dei pastori e dei contadini, dove però si ferma,  quasi rimbalza, scivola come l’acqua, sembra arrendersi davanti alla bellezza e all’intensità di un’umanità dalla presenza gentile e forte, da sempre capace di evolvere nelle forme e restare sé stessa nell’anima.